Categoria: Sonnolenza Diurna

Come migliorare la digestione ed evitare il gonfiore prolungato dopo i pasti

Gonfiore e digestione

Come migliorare e rendere più tranquilla la propria digestione?

Molte persone mi scrivono di avere problemi di gonfiore e pesantezza subito dopo mangiato. Questa sensazione può portarsi avanti per ore, creare stanchezza, e ripercuotersi anche a livello psicologico causando un “torpore” mentale che rimane per tutta la giornata.

In alcuni casi, portarsi avanti problemi digestivi anche a sera interferisce con il sonno, con la conseguenza che ti svegli la mattina già con la sensazione di pesantezza e certamente non con la carica giusta per affrontare la giornata.

Ma da cosa dipendono i problemi digestivi?

Le cause possono essere diverse, e in questo articolo ho raccolto le più comuni.

Prima però, permettimi di chiarire alcuni concetti che vedo riportati qua e là senza cognizione di causa:

  • PUOI bere 1 o 2 bicchieri d’acqua mentre mangi senza problemi. E’ chiaro che devi farlo con buon senso: se bevi un litro d’acqua gelata, aspettati qualche lamentela da parte del tuo stomaco. Se bevi troppo, il problema è a monte: o stai usando troppo sale, o non stai mangiando verdure.
  • PUOI combinare fonti di proteine e carboidrati insieme, purché siano cibi a digestione veloce (ne parlo più sotto).
  • PUOI – e devi – mangiare grassi (di buona qualità). E’ vero che i grassi richiedono (a volte) una digestione più lunga, MA non sono quelli che creano gonfiori e pesantezza allo stomaco, tutt’altro. Anche di questo parlo in modo più approfondito tra poche righe. Inoltre ricorda: una dieta povera di grassi è una dieta povera di nutrienti.

 

5 fattori che rallentano e appesantiscono la tua digestione

Condividi:

Dormire dopo pranzo fa bene?

Moltissime persone mi chiedono se il sonnellino pomeridiano sia una buona  una cattiva abitudine, quindi ho pensato di rispondere a loro (e a tutti quelli che leggeranno in seguito) con un intero articolo.

Anche se la domanda sembra banale, tra pochi secondi scoprirai che non lo è affatto, perché sotto a questo vizio può celarsi un’ottima strategia per affrontare la giornata, come anche un cattivo problema di alimentazione (purtroppo questo succede nella maggior parte dei casi).

Come fare per scoprirlo? Semplice.

Prima ancora di porti la domanda “Dormire dopo pranzo fa bene o male?“, devi farti quest’altra, ben più “dolorosa”:

 

PERCHE’ HO BISOGNO DI UN SONNELLINO POMERIDIANO?

Sei rimasto spiazzato? Niente paura, le risposte possono essere solo 3:

Condividi:

Sonnolenza diurna: 3 consigli a cui non dare ascolto

Se non vuoi crollare sul divano subito dopo pranzo, ci sono delle piccole “regole” alimentari che devi seguire.

Molte persone però prese dalla disperazione si trovano a seguire degli strani consigli, che di solito derivano da credenze di fine ‘800, terapie orientali o (peggio) mode new age, con la speranza di  migliorare la propria energia personale.

Ho raccolto di seguito le 3 dicerie più famose e nutrizionalmente infondate, che catalogo in quello che chiamo Gossip Alimentare:

 

  • La frutta durante i pasti fa male – Chi non ha mai sentito dire che la frutta va mangiata lontano dai pasti, altrimenti non la si digerisce e tutti i nutrienti vanno persi? Niente di più falso, anzi la frutta aiuta ad evitare di mangiare il dolce a fine pasto, riduce i grassi totali perché porta presto sazietà e  non vuole condimenti, e soprattutto riduce (dovrebbe portarci a farlo) le porzioni di carboidrati ad alto indice glicemico, come i cereali e i prodotti da forno. Quindi assolutamente ok alla frutta a fine/durante/inizio pasto!

    L’unica controindicazione riguarda chi vuole perdere peso. Se vuoi saperne di più ho scritto questo articolo più specifico.

Condividi:

Sonnolenza diurna? Ecco i 3 errori che commetti a tavola

Se dopo pranzo ti senti appesantito, hai forte desiderio di andare a dormire e vieni assalito da un improvviso senso di stanchezza fisica e mentale, allora probabilmente commetti qualche errore di troppo mentre mangi, con il risultato di soffrire le conseguenze della nota sonnolenza diurna.

Qui sotto ho deciso di elencarti quelli che vedo fare più spesso, perché in qualche modo si sono radicati nelle nostre abitudini alimentari. Purtroppo, sono abitudini che la maggior parte di noi ha sin da bambino, ma appena ti accorgerai di quanto starai meglio sarai ben felice di abbandonarle!

 

  • Grassi “cattivi”

I grassi a pranzo hanno il pregio di abbassare il carico glicemico del pasto, purtroppo però quando sono di bassa qualità diventano un ostacolo per la digestione. Anche la cucina mediterranea moderna, che

Condividi: